17 settembre 2019
Aggiornato 05:00
Serie A

Lasagna non basta: il Parma passa al Friuli 3 a 1

Dopo la vittoria con il Milan, i bianconeri si fermano alla seconda giornata nonostante il vantaggio iniziale
Lasagna non basta: il Parma passa al Friuli 3 a 1
Lasagna non basta: il Parma passa al Friuli 3 a 1 ANSA

UDINE - Non riesce il bis all'Udinese di Igor Tudor, che dopo la bella vittoria sul milan perde in casa contro il Parma. Una sconfitta per 3 a 1 maturata nonostante il vantaggio iniziale di Lasagna, che illude. E' mancata la concretezza e la lucidità nel trasformare le occasioni avute.

Il raccontro del primo tempo

Parte in avanti il Parma, che prova a farsi vedere con Gervinho, ma la retroguardia bianconera è attenta. In questi primi minuti è Ekong a essere costretto agli straordinari per contenere le avanzate degli emiliani. Al 17’ la sblocca l’Udinese, con Lasagna che in contropiede si lancia verso la rete e non lascia scampo a Sepe. I padroni di casa si svegliano e si rendono pericolosi poco dopo con Nestorovski. Al 27’ è Gervinho a tentare la conclusione, ma senza fortuna. Al 29’ occasione per De Paul, che manda a lato da buona posizione. Un minuto dopo ancora Udinese pericolosa con Nestorovski. Proprio mentre i padroni di casa sembrano poter controllare la partita, ecco il pareggio del Parma. Al 43’ è Gervinho a segnare con un preciso diagonale.

Il racconto del secondo tempo

La ripresa si apre con i bianconeri in avanti, pericolosi prima con De Paul, poi con Nestorovski. Come accaduto nel primo tempo, quando l’Udinese sembra padrona del campo, ecco il colpo del Parma, che passa in vantaggio con Gagliolo al 15’. Gli uomini di Tudor provano a reagire e si riversano in avanti, ma senza concretezza. Al 17’ è De Paul a cercare la via del gol, ma Sepe para in due tempi. Il Parma si chiude nella sua metà campo, impedendo all’Udinese di affondare. Al 30’, al termine di una cavalcata di Gervinho, arriva anche il terzo gol del Parma, che ammutolisce lo stadio Friuli. Sul tabellino dei marcatori c’è il nome di Inglese. All’80’ e all’82’, ancora Inglese e poi Barillà, mettono i brividi alla difesa bianconera. Al 40’ occasione per l’Udinese con un colpo di testa ravvicinato di Pussetto, disinnescato da Sepe.Al 44' doppia occasione per la squadra di casa, ma un difensore prima, Sepe poi, negano la gioia del gol a Fofana e a Teodorczyk. Al 46' gran botta di De Paul che sfiora il palo.