18 settembre 2019
Aggiornato 07:30
Pontebba

Si allontana dalla baita e resta bloccata nel fango: donna recuperata dal Cnsas

E' accaduto giovedì pomeriggio nella zona della Conca di Pricot, sotto l'omonima Creta
Si allontana dalla baita e resta bloccata nel fango: donna recuperata dal Cnsas
Si allontana dalla baita e resta bloccata nel fango: donna recuperata dal Cnsas Soccorso Alpino

PONTEBBA - Giovedì pomeriggio intorno alle 16.30, il proprietario di una baita situata nella Conca di Pricot, sotto l'omonima Creta, nelle Alpi Carniche orientali, ha chiesto aiuto per ritrovare la moglie, una donna austriaca del 1945 residente a Villaco.

Il marito temeva per lei

L'uomo si è accorto che la moglie, dopo essersi allontanata nei dintorni della stessa baita, non rientrava e ha chiamato i soccorsi. Sul posto sono giunti con i mezzi fuoristrada lungo la pista forestale una quindicina di soccorritori, tra Soccorso Alpino, Guardia di Finanza e Vigili del Fuoco e sono iniziate le perlustrazioni dei dintorni. La donna soffre di qualche disturbo legato all'età e il marito temeva per lei.

Incastrata nel fango

Il ritrovamento è avvenuto intorno alle 18.30, un centinaio di metri più a valle della baita stessa. La donna era rimasta incastrata con un piede nel fango accanto a una recinzione per il bestiame alta un metro cadendo con la testa a valle e senza riuscire più ad alzarsi. Fortunatamente non aveva contusioni gravi. È stata però comunque spostata nel sacco a depressione in una radura e prelevata dell'elicottero per essere condotta all'ospedale di Tolmezzo. L'intervento si è concluso intorno alle 19.30.