18 settembre 2019
Aggiornato 07:30
Trasporti Fvg

Trasporti: oltre 21mila richieste per gli abbonamenti scolastici scontati

L'assessore alle Infrastrutture, Graziano Pizzimenti: «Si tratta di un'importante azione di sostegno alle famiglie e a favore delle giovani generazioni»
Trasporti: oltre 21mila richieste per gli abbonamenti scolastici scontati
Trasporti: oltre 21mila richieste per gli abbonamenti scolastici scontati

UDINE - «Sta riscuotendo grande successo l'iniziativa della Regione a sostegno della mobilità degli studenti che ha visto l'istituzione del nuovo titolo di viaggio denominato «Abbonamento scolastico residenti Fvg», il quale consente un risparmio del 50% rispetto agli abbonamenti studenti finora in vigore». Lo ha dichiarato l'assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio, Graziano Pizzimenti, evidenziando che «si tratta di un'importante azione di sostegno alle famiglie e a favore delle giovani generazioni, attivata a titolo sperimentale da questa Amministrazione, sulla quale stiamo ricevendo notevoli riscontri positivi e che può scontare qualche piccola criticità nell'avvio».

Pizzimenti ha rilevato che «a oggi sono oltre 21.000 le autocertificazioni presentate ai gestori dei servizi di trasporto pubblico locale automobilistici e ferroviari per poter procedere all'acquisto del nuovo abbonamento. Per poter fornire assistenza alla compilazione delle stesse e rispondere alle domande poste in fase di compilazione è stata attivata nelle aziende di trasporto un'assistenza telefonica con l'impiego di 20 persone, un'attività rilevante che vede impegnate in prima fila le stesse aziende, alle quali ho chiesto di assicurare la necessaria assistenza agli utenti e che ringrazio per il loro impegno».

L'assessore ha spiegato che «il numero rilevante di autocertificazioni presentate e la necessità di verificarne la completezza da parte delle aziende prima di fornire il via libera all'acquisto del titolo di viaggio, può comportare a volte l'allungamento dei tempi di elaborazione delle pratiche. In caso di ritardi nell'invio della mail di risposta delle aziende di trasporto - ha concluso Pizzimenti - al fine di assicurare comunque l'utilizzo dei servizi di trasporto per gli studenti, le persone che hanno presentato l'autocertificazione riceveranno indicazioni dalle aziende stesse per poter accedere comunque ai servizi di trasporto fino all'acquisto dell'abbonamento».