20 settembre 2019
Aggiornato 04:00
L'annuncio

Perdite idriche «occulte»: il servizio a tutela del consumatore di Cafc

Grazie alla copertura assicurativa  oltre 1.300 sinistri aperti nell'ultimo anno, + 6% 
Acqua di rubinetto
Acqua di rubinetto Adobe Stock

UDINE - Un servizio appositamente ideato a tutela del consumatore in grado di fornirgli una protezione in caso di perdite dopo il contatore. Stiamo parlando della garanzia per le perdite occulte con cui si trovano in una condizione di sicurezza tutti gli utenti di Cafc grazie allo speciale fondo costituito dall'ente gestore. Il costo assicurativo, già incluso nella bolletta, consente, a fronte di esborsi irrisori - 2,50 euro per l'utente domestico e 10 euro per ogni unità non domestica - di poter essere coperti anche in caso di eventuali anomalie dovute a perdite idriche occulte.

Il Fondo di garanzia contro i rischi derivanti da perdite nelle reti private ha registrato l'apertura, nell'ultimo anno, di 1.300 sinistri con un incremento del 6% in più rispetto all'anno precedente. La città di Udine è stata interessata da 121 denunce di perdita, mentre i Comuni ex Carniacque da 111, i restanti Comuni del territorio gestito da Cafc da 1090, mentre nei primi otto mesi del 2019 i sinistri aperti ammontano a 827.

La segnalazione di malfunzionamenti avviene grazie ai letturisti incaricati da Cafc che, nell'arco di 24 ore, inviano l'alert per la rilevazione di perdite o consumi fuori standard sia a Cafc sia all'utente. Si avvisa l'utente in caso di consumo anomalo, ovvero quando il consumo rilevato supera il doppio del consumo medio del biennio precedente.

A maggior tutela degli utenti è pubblicato sul sito web della società (www.cafcspa.com), la fotografia della lettura, visionabile solo all’utente interessato. In caso di mancata lettura viene depositato nella cassetta postale disponibile presso la fornitura un avviso di auto-lettura per consentire la verifica di eventuali consumi anomali. L’avviso può essere sostituito da sms o da e-mail nel caso in cui l’Utente abbia rilasciato ed autorizzato tali contatti. Nel caso di consumo anomalo eccedente il doppio del consumo medio, la ditta incaricata del servizio di lettura contatori provvederà a far sottoscrivere un avviso all’Utente o suo incaricato, oppure, in mancanza, a trasmettere l’avviso con raccomandata al recapito indicato dall’utente. Questo consentirà la verifica di possibili perdite in atto, limitandone la dispersione e gli oneri a carico degli utenti.

In presenza di perdita accertata, si deve dare comunicazione al Call Center di Cafc (Numero Verde 800 713 711) entro 10 giorni, seguendo le istruzioni per la denuncia della perdita e l’esecuzione delle riparazioni. Il pagamento della fattura verrà sospeso sino all’emissione sia dei rimborsi previsti dal fondo di garanzia per il servizio idrico, sia di quelli relativi ai servizi di fognatura e depurazione. Cafc interviene non facendo pagare il surplus di consumi anomali provocati dalla perdita occulta: si ridetermina l'ammontare della fattura richiamandosi al consumo medio abitualmente pagato dall'utente e a carico di quest’ultimo permane una franchigia.