13 novembre 2019
Aggiornato 15:00
Udine

Buon debutto in Supercoppa dell'Oww Udine che vince su Ferrara

Davanti ai 1.500 spettatori del palasport di Cividale del Friuli, Bondi battuta 85 a 75
Buon debutto in Supercoppa dell'Oww Udine che vince su Ferrara
Buon debutto in Supercoppa dell'Oww Udine che vince su Ferrara Diario di Udine

UDINE - L'Apu Oww Udine fa suo il primo match di Supercoppa battendo, davanti ai 1.500 spettatori del palasport di Cividale del Friuli, la Bondi Ferrara per 85 a 75. Trascorsa un'altra settimana di allenamenti e di fronte a un avversario della sua stessa categoria, la formazione di coach Ramagli ha mostrato una faccia ben diversa da quella, poco attendibile, del Lignano Basket: combattiva, intensa, con tanti punti nelle mani (4 i giocatori in doppia cifra tra i padroni di casa) e capace di stringere i denti davanti, non solo ad un anniversario tosto come Ferrara, ma, soprattutto, alle assenze che hanno falcidiato il roster udinese.

Già perché Ramagli, oltre al playmaker Penna, dato per assente già alla vigilia a causa di una distorsione alla caviglia rimediata in allenamento, ha dovuto rinunciare, per problemi fisici, anche a capitan Cortese e al lungo Jerkovic, presenti in panchina solo per onor di firma. Con solo 7 giocatori 'veri' a disposizione, anche se ben coadiuvati dai giovani Micalich e Ohenhen che hanno totalizzato minuti importanti sul parquet, i bianconeri, a parte i 'freddi' minuti iniziali, hanno condotto il match sempre in vantaggio, nonostante Ferrara non abbia mai mollato di un metro.
I friulani, a causa di un avvio contratto, avevano lasciato andare avanti Ferrara per 7 a 0, costringendo Ramagli a chiamare il primo time-out dopo neanche 3' di gioco. E' toccato ad Antonutti rompere il ghiaccio con 5 punti consecutivi e dare il «la» alla rimonta bianconera. Una rimonta che ha visto la grande presenza difensiva di Beverly (5 rimbalzi ed 1 stoppata nel primo quarto) ed i punti (10 nel solo primo quarto) di un Cromer ben diverso da quello di Lignano. E' stato ancora Antonutti a segnare il canestro del primo vantaggio per l'Oww (11-10), prima che Udine allungasse ancora con Cromer e Fabi fino al +10 di fine primo quarto (24-14).

La partita è proseguita con un tira e molla che ha visto Udine scappare più volte (massimo vantaggio +13 sul 29 a 16) e Ferrara ricucire il distacco, arrivando due volte a -4 dai padroni di casa a cavallo tra terzo ed ultimo quarto (58-54, 60-56), ma non riuscendo mai ad avere la meglio sui friulani che hanno trovato protagonisti diversi ai quali appoggiarsi nei momenti di difficoltà. Già detto di un Antonutti ispirato e realizzatore di canestri importanti, soprattutto ad inizio match, una nota di merito va anche a T.J. Cromer che, al di là dei 27 punti segnati (con 6/7 da tre punti), ha dimostrato di potere essere per Ramagli giocatore di fiducia cui affidare i palloni «caldi» del match. Come quando, nell'ultimo quarto, Ferrara si era riportata pericolosamente a -6 (70-64), ma l'americano l'aveva rintuzzata indietro con due bombe di fila.

In un precampionato che sembra ammettere poche soste, l'Oww Udine si recherà già mercoledì a Mantova per giocare il secondo match di Supercoppa. I lombardi hanno battuto sorprendentemente fuori casa Verona e saranno un osso duro per la formazione di coach Ramagli che spera di recuperare qualcuno degli infortunati.

Old Wild West Udine - Kleb Basket Ferrara 85-75 (24-14, 42-31, 58-54)
Old Wild West Udine: T.j. Cromer 27 (4/11, 6/7), Michele Antonutti 16 (5/6, 1/2), Agustin Fabi 12 (3/4, 2/6), Andrea Amato 11 (0/4, 2/7), Gerald Beverly 8 (3/6, 0/1), Giacomo Zilli 6 (1/5, 0/0), Vittorio Nobile 5 (1/1, 1/3), Enrico Micalich 0 (0/0, 0/0), Daniel Ohenhen osasenaga 0 (0/0, 0/0), Mihajlo Jerkovic n.e., Riccardo Cortese n.e.. All. Ramagli.
Tiri liberi: 15 / 25 - Rimbalzi: 36 5 + 31 (Gerald Beverly 8) - Assist: 17 (Andrea Amato 8)
Kleb Basket Ferrara: Sekou Wiggs 19 (8/13, 0/5), Folarin Campbell 19 (5/11, 1/5), Patrick Baldassarre 11 (2/2, 0/1), Alessandro Panni 10 (1/2, 2/6), Tommaso Fantoni 10 (3/7, 0/0), Michele Ebeling 4 (2/3, 0/5), Luca Vencato 2 (1/1, 0/1), Alessandro Buffo 0 (0/0, 0/1), Carlo Balducci 0 (0/0, 0/0), Giovanni Ianelli 0 (0/0, 0/0). All. Leka.
Tiri liberi: 22 / 33 - Rimbalzi: 37 9 + 28 (Michele Ebeling 9) - Assist: 17 (Alessandro Panni, Luca Vencato 4)