20 settembre 2019
Aggiornato 03:30
Caccia in FVG

Parte la stagione venatoria: le raccomandazioni della vigilanza Federcaccia

In provincia di Udine pronti 30 agenti. Si comincia domenica 15 settembre
Parte la stagione venatoria: le raccomandazioni della vigilanza Federcaccia
Parte la stagione venatoria: le raccomandazioni della vigilanza Federcaccia Adobe Stock

UDINE - In previsione dell’apertura della stagione venatoria fissata per domenica 15 settembre, il coordinatore regionale per il servizio di vigilanza Federcaccia regionale, Salvatore Salerno, ha predisposto e messo a punto un piano di controlli sul territorio per garantire il rispetto della normativa, lo svolgimento delle operazioni in totale sicurezza e la prevenzione e repressione dei possibili reati.

Gli obblighi per i cacciatori

Dalla giornata d’apertura, 30 agenti di Federcaccia in regione, di cui 15 in provincia di Udine, saranno pronti a vigilare sul rispetto delle norme in materia venatoria. Salerno ricorda in particolare l’obbligo di tenersi a distanza di almeno 100 metri da immobili, fabbricati e stabili adibiti ad abitazione o a posto di lavoro, 50 metri da vie di comunicazione ferroviaria e da strade carrozzabili e 150 metri nel caso dello sparo in direzione delle stesse. Inoltre, l’attività venatoria non è consentita nelle oasi di protezione, nelle zone di ripopolamento e cattura e nelle foreste demaniali.

Le parole del presidente di Federcaccia

Federcaccia è a disposizione con i propri agenti, che possono essere contattati al 331/3504109. «Una presenza di grande importanza - sottolinea il presidente regionale Paolo Viezzi -, con persone adeguatamente qualificate e sempre aggiornate, oltre che dotate di automezzo di servizio ben identificabile». «Riceviamo frequentemente richieste di informazioni su caccia, ambiente e zoofilia - aggiunge Salerno -, quest’ultimo settore molto delicato. In primo piano, per noi, resta l’argomento sicurezza, a tutela di chi non esercita l’attività venatoria e dei cacciatori rispettosi della legge».