12 novembre 2019
Aggiornato 03:30
Tavagnacco

Digitale, nasce la rete d’impresa QID.vision

Collaborazione tra tre imprese Ict con il supporto dei cluster Ditedi e Comet. Due componenti, il digitale e la metalmeccanica, ossatura dell'Industria 4.0
Digitale, nasce la rete d’impresa QID.vision
Digitale, nasce la rete d’impresa QID.vision Ufficio Stampa

TAVAGNACCO - Da sole sono tre aziende che operano ognuna in un uno specifico settore dell’Ict. Insieme, però, diventano una realtà capace di fornire un servizio completo e integrato, aumentando la propria attrattività sul mercato e la propria efficacia. Da qui la scelta di dare vita a QID.vision, la rete d’impresa formata dalle esperienze di Quasar, IT’S.:.B2B e Darnet. Un’unione caldeggiata e seguita passo passo da Ditedi, il Distretto delle Tecnologie Digitali e Cluster Ict Fvg, e Comet, il Cluster metalmeccanica Fvg. Due componenti, il digitale e la metalmeccanica, che costituiscono l’ossatura dell’Industry 4.0.

Ditedi e Comet hanno fatto squadra

«Era quanto mai opportuno cercare di replicare le buone pratiche di condivisione e di costruzione di reti d’impresa, già sperimentate con successo nel settore della metalmeccanica, anche nel settore digitale. In tal senso Ditedi e Comet hanno fatto squadra - chiariscono i project manager dei due cluster, Francesco Contin e Saverio Maisto - per far sì che la forza dei singoli fosse messa a sistema per fare davvero la differenza sia in termini culturali che di business d’impresa. Auspichiamo che l’esperienza nata con la rete QID.vision possa prendere sempre più piede in Fvg, per fornire alle Pmi manifatturiere soluzioni complete e competenze adeguate per aiutare i percorsi di trasformazione digitale, che non si riducono a semplici investimenti in 'tecnologia', ma riguardano il cambiamento dei processi aziendali e l’attenzione nella gestione dei dati».

Rete d'impresa

La nuova rete d’impresa mette infatti insieme le competenze di tre aziende che da anni operano nel settore dell’Ict, e in particolare nell’ambito dell’analisi dei dati, della sicurezza informatica e della gestione aziendale. «Forniamo servizi diversi ma complementari tra loro, e QID.vision lo dimostra - spiega Franco Diracca, presidente della nuova rete -. Insieme siamo in grado di proporre un «pacchetto» di digitalizzazione avanzata che vede al centro il dato, il suo utilizzo corretto, la sua gestione ottimale, la sua protezione». QID.vision è una realtà strutturata che si rivolge al mercato nazionale delle imprese, puntando tutto su consulenza, sviluppo e sicurezza. «Prima si è sviluppato il rapporto tra le persone - ammette Diracca - poi è nata la rete. Il mondo di oggi è complesso ed è difficile che una singola realtà, da sola, riesca a trovare le risposte attese da un cliente. Insieme, però, le possibilità di risolvere un problema aumentano in maniera esponenziale». Nelle prossime settimane Ditedi e Comet continueranno a sostenere la nuova rete d’impresa, aiutandola a promuoversi e a farsi conoscere tra le aziende del settore Ict e metalmeccanico del Friuli Venezia Giulia.