17 ottobre 2019
Aggiornato 16:00
Udine

Il Friuli Doc della Questura: 370 identificati e due denunciati

A finire nei guai solo due persone: una per ricettazione di un cellulare, l'altra per inosservanza del divieto di ritorno in città
Controlli della Polizia ad Udine
Controlli della Polizia ad Udine Diario di Udine

UDINE - E' un bilancio positivo quello che la Questura di Udine fa al termine dell'edizione 2019 di Friuli Doc. Per garantire la sicurezza delle migliaia di visitatori che dal 12 al 15 settembre si sono riversate in città, sono stati decine gli agenti della Polizia di Stato del capoluogo friulano impegnati sul campo, coadiuvati per l'occasione da alcuni agenti in forza ad altre Questure e da due pattuglie del Reparto prevenzione crimine 'Veneto' di stanza a Padova.

Due persone denunciate

Nel complesso 370 le persone identificate, 88 i veicoli controllati, 9 i pubblici esercizi; due persone deferite in stato di libertà all’autorità giudiziaria, una per ricettazione di un cellulare, una per inosservanza del divieto di ritorno a Udine; tre le contravvenzioni al Codice della strada elevate.

161 i conducenti sottoposti ad alcoltest

Menzione a parte per i servizi effettuati dagli operatori della sezione Polizia stradale di Udine e personale sanitario della Questura, coadiuvati una notte anche da un’unità cinofila della Guardia di Finanza, al fine di reprimere ma soprattutto prevenire il mettersi alla guida dopo aver bevuto: 161 i conducenti sottoposti ad alcoltest, 7 i positivi sanzionati, uno dei quali peraltro in sella a un ciclomotore privo di patente e copertura assicurativa, 1 conducente sorpreso alla guida dopo aver assunto stupefacenti.