17 ottobre 2019
Aggiornato 16:00
Udine

L'Udinese attende il Brescia e Tudor suona la carica

Si gioca sabato alle 15 allo stadio Friuli. Non ci sarà De Paul, squalificato per 3 giornate
L'allenatore dell'Udinese, Igor Tudor
L'allenatore dell'Udinese, Igor Tudor Ufficio Stampa

UDINE - «Il Brescia verrà motivato a Udine? È normale. Noi lo saremo di più». Lo ha detto il tecnico dell'Udinese Igor Tudor nella consueta conferenza stampa pre-partita alla vigilia della gara casalinga di sabato con il Brescia (si gioca alle 15).

Tudor suona la carica

«Non esiste che ci sia uno più motivato di me. La mentalità di gruppo si acquisisce durante la settimana di lavoro», ha ribadito il concetto. «Il Brescia è una squadra ben organizzata, si conoscono da un po', l'allenatore conosce la squadra. Sono sempre partite difficili - ha aggiunto - ma mi concentro soprattutto sulla mia squadra. Mi aspetto di confermare le cose buone viste in queste tre partite e fare ancora meglio; è il nostro obiettivo. Poi ovviamente abbiamo preparato la partita, visto i pericoli che possono derivare».

De Paul squalificato

Sulla squalifica di tre giornata a De Paul, l'allenatore ha detto: «Il ragazzo è dispiaciuto è arrabbiato con se stesso e sa di aver fatto uno sbaglio grande. E' ragazzo intelligente e ritornerà più motivato di prima. Però il giocatore è stato provocato».