8 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Dal 4 ottobre al 2 novembre 2019

«Forma Free Music Impulse»: in arrivo l'edizione 10

Torna il festival dedicato all’incontro delle arti visive con la musica elettronica, il cinema e le nuove tecnologie
'Forma Free Music Impulse': in arrivo l’edizione 10
'Forma Free Music Impulse': in arrivo l’edizione 10 Ufficio Stampa

FVG - 'FORMA Free Music Impulse' taglia il traguardo dei 10 anni. Dal 4 ottobre al 2 novembre 2019, porterà in sei comuni del territorio regionale un programma ricco di concerti, live cinema, performances, proiezioni, workshops e incontri. Il festival, dedicato all’incontro delle arti visive con la musica elettronica, il cinema e le nuove tecnologie, anche quest’anno farà arrivare in regione i progetti più interessanti e ricercati della scena mondiale, trasformando il Fvg in un punto di riferimento all'interno del panorama internazionale dell’elettronica. Un evento che, attraverso performances, workshops, visioni e ascolti, affronterà in maniera organica e interdisciplinare la complessità delle relazioni tra l’uomo, la tecnologia e il territorio. «La decima edizione di ‘FORMA Free Music Impulse’ si potrebbe definire «afrofuturista-femminista»» sottolineano da Hybrida, che organizza l’evento con il contributo della Regione Friuli Venezia Giulia e il supporto della Fondazione Friuli. «Una sintesi per descrivere come la diaspora delle culture africane incontra le nuove tecnologie, fondendosi con le istanze del femminismo. La sensibilità per l’universo femminile in questa edizione sarà rintracciabile non solo negli appuntamenti musicali, in cui 8 su 10 performer sono donne, ma anche in molti dei temi trattati negli incontri, nei workshop e nelle proiezioni della sezione ‘Visioni’».

IL PROGRAMMA - Il conto alla rovescia è ormai cominciato. Dopo le anteprime estive (a Parigi, Londra e Tolmino), venerdì 4 ottobre, dalle 18, si comincerà a Venzone a «Il giardino dei droidi custodi» (via Bertrando Patriarca, 38) con Aki Onda.
Una settimana più tardi, l’11 ottobre, dalle 19, ‘'FORMA’ si sposterà allo Smo (via Alpe Adria, 73) di San Pietro al Natisone, dove si esibirà ‘L’Impero della Luce’.
Il 19 ottobre, dalle 21, la carovana di 'Forma Free Music Impulse’ sarà a Udine, al Teatro San Giorgio, dove andrà in scena ‘Of Leonardo da Vinci’ (in collaborazione con il Festival Contemporanea), uno spettacolo con la regia di Dam Van Huynh, e con Elaine Mitchener (voce e danza), David Toop (musica e testi), Barry Lewis (film).
L’evento clou di questa decima edizione (l’unico a pagamento, 10 euro) è invece in programma il 26, sempre a Udine, dalle 21: sul palco dell’Auditorium Zanon si esibiranno Jessica Ekomane, Nkisi, Moor Mother.
Gran finale a Staranzano il 2 novembre, alle 21. Al Dobialab (via Vittorio Veneto, 32) sarà la volta di Cannibal Se/lecter, Warrego Valles, Dj Marfox.
«'FORMA Free Music Impulse’, nel corso delle sue nove edizioni, è diventato una manifestazione di grande importanza all'interno del calendario nazionale. Questo grazie al suo carattere unico, alla qualità del programma e della posizione geografica della nostra regione, capace di attirare nei prestigiosi spazi della città di Udine in particolare, ma anche delle altre località coinvolte, migliaia di persone (pubblico che arriva anche dal Veneto, Slovenia e Austria) per assistere ad anteprime nazionali», precisano gli organizzatori.

NON SOLO MUSICA - 'FORMA Free Music Impulse' anche per questa nuova edizione sarà una piattaforma di confronto tra realtà di produzione musicale e artistica, italiane ed europee, con un ampio programma non solo di live media performance, ma anche di workshop, eventi e spettacoli.
Mercoledì 16 ottobre a Gorizia, al palazzo del cinema (in via Giorgio Bombi 7, dalle 9 alle 17), è in programma «Documentaries ad liberation of women»: una masterclass con Kim Longinotto (in collaborazione con il Festival Omaggio a una visione).
Da mercoledì 23 a venerdì 25 ottobre, a Udine, al Csg.lab (via Martignacco 187), dalle 10 alle 17, si terrà (iscrizioni entro il 22 ottobre. Info e costi su freemusicimpulse.com) «Audio Visual Synthesis & Aesthetic Theraphy», con Michael England, artista multidisciplinare e designer da 20 anni.
Venerdì 18 ottobre, a Udine, al Teatro San Giorgio, sarà la volta di ‘Visioni’ (in collaborazione con il Premio Darko Bratina). Dalle 20 il pubblico potrà assistere a tre proiezioni: Travelling with Peter Mettler di Fabris Šulin; Shinjuku Boys di Kim Longinotto; al termine la regista dialogherà con la sociologa Marta Fanasca. A seguire Primi voli / Prvi Poleti / First Crossings. Diversi anche gli incontri in cartellone.
Venerdì 11 ottobre, allo Smo di San Pietro al Natisone, alle 19, si parlerà della «Breve storia della musica elettronica e delle sue protagoniste» con Johann Merrich.
Mercoledì 23 ottobre Udine ci si sposterà al Kobo Shop (via Palladio 7, Udine). Dalle18 Clara Ciccioni e Caterina Di Paolo presentano, in collaborazione con Frute, «Xenofemminismo» di Helen Hester.
Giovedì 24 ottobre, sempre la Kobo Shop, dalle 18, Valerio Mannucci e Francesco Urbano Ragazzi presentano «CTRL+C, CTRL+V - Scrittura non creativa» e «Hillary: The Hilary Clinton E-mails» di Kenneth Goldsmith.
L’ultimo incontro è invece in programma giovedì 31 ottobre al CICT (via Roma 26) di Tarcento alle 18:30, dove Renato Rinaldi parlerà con il pubblico di «Musica meccanica - da Leonardo alla musica elettronica».

INFO:
freemusicimpulse.com
hybridaspace@gmail.com
www.hybridaspace.org
​​​​​​​
Facebook