17 ottobre 2019
Aggiornato 16:00
Seria A2

Esordio vincente per l'OWW Udine che espugna Roseto

Sul difficile campo degli abruzzesi i bianconeri si sono imposti 87 a 74
Esordio vincente per l'OWW Udine che espugna Roseto
Esordio vincente per l'OWW Udine che espugna Roseto Facebook

UDINE - L'Old Wild West Udine inizia alla grande il proprio camminato battendo a domicilio la Sapori Veri Roseto per 87 a 74. Sul difficile campo degli abruzzesi, storicamente ostico per i colori bianconeri, gli uomini di coach Ramagli hanno inizialmente sofferto l'energia e la prestanza fisica degli 'squali' di casa, ma, dalla seconda metà della seconda frazione, sfruttando l'arma della difesa a zona e beneficiando di una migliore circolazione della palla, hanno fatto valere il maggiore tasso tecnico conquistando una meritata vittoria. Ben 6 i bianconeri che hanno terminato l'incontro in doppia cifra, a testimonianza di un'altra importante prestazione collettiva dell'equipe friulana che è stata impreziosita dalla estrema precisione nel tiro dalla lunetta (22/23, con l'unico errore commesso dal playmaker Amato).

Andati a -15 a inizio secondo quarto (36-21) sotto i canestri del talentuoso lungo camerunense Bayehe (10 punti nei primi 10' di lui), i friulani hanno avuto il merito di non disunirsi, serrare i ranghi difensivi e di mettere in crisi le bocche da fuori abruzzese mettendosi a difendere a zona. Una tripla di Antonutti, miglior marcatore dell'Apu con 16 punti, e 5 punti consecutivi di un recuperato Nobile, intermezzati da una schiacciata di un sontuoso Beverly, hanno rimesso i bianconeri a contatto (37-31) dei padroni di casa che hanno trovato sempre maggiori difficoltà ad andare a canestro, mentre Udine in attacco, con buone geometrie disegnate dal trio Amato-Cromer (6 assist per lui)-Fabi, ritrovava fluidità e facilità di andare a canestro. Il sorpasso friulano, dopo avere realizzato un break di 21 a 4, si concretizzava a 44» dalla sirena di metà match grazie a due liberi di Beverly (40-41), anche se la gara è rimasta in equilibrio ancora ad inizio terzo quarto, fino al 53 pari realizzato sotto canestro dal rosetano Latin.

Dopo c'è stata solo Udine che, con piglio autoritario, non si è fatta più acciuffare ed ha allungato con un buon Zilli e con la tripla di Cortese sulla sirena che ha dato all'OWW il +8 alla fine della terza frazione di gioco (59-67) e spianato la strada verso la vittoria. Con ancora l'infortunato Penna da recuperare, l'Old Wild West può ora preparare l'importante match di domenica prossima, con palla a due alzata alle ore 12 (diretta televisiva su SportItalia), che la vedrà opposta alla Tezenis Verona in un derby affascinante.

Sapori Veri Roseto - Apu Old Wild West Udine 74-87 (26-15, 40-42, 59-67)

Sapori Veri Roseto: Jordan Bayehe 17 (4/7, 2/3), Abramo Canka 13 (4/8, 1/1), Lazar Nikolic 11 (3/6, 1/5), Antonio De fabritiis 11 (0/2, 3/6), Khadeem Lattin 7 (3/5, 0/0), Simone Pierich 5 (1/4, 1/7), Aristide Mouaha 5 (2/4, 0/2), Leo Menalo 4 (0/2, 1/2), Marco Rupil 1 (0/0, 0/0), Joel Fokou 0 (0/0, 0/1), Luca Cocciaretto n.e., Alessandro Palmucci n.e.. All. D'Arcangeli. Tiri liberi: 13 / 27 - Rimbalzi: 31 14 + 17 (Khadeem Lattin 9) - Assist: 9 (Abramo Canka 3)
Apu Old Wild West Udine: Michele Antonutti 16 (4/5, 2/2), Gerald Beverly 14 (4/7, 0/1), T.j. Cromer 13 (3/5, 1/3), Agustin Fabi 13 (0/2, 3/5), Giacomo Zilli 11 (5/6, 0/0), Andrea Amato 10 (0/3, 3/8), Vittorio Nobile 5 (0/0, 1/3), Riccardo Cortese 5 (0/0, 1/1), Lorenzo Penna n.e., Daniel Ohenhen osasenaga n.e., Mihajlo Jerkovic n.e., Enrico Micalich n.e.. All. Ramagli. Tiri liberi: 22 / 23 - Rimbalzi: 34 6 + 28 (Michele Antonutti 7) - Assist: 14 (T.j. Cromer 6)