6 dicembre 2019
Aggiornato 09:30
Politica

Taglio dei parlamentari, Serracchiani vota sì ma senza entusiasmo

Il Partito Democratico rispetta il patto con il Movimento 5 Stelle e accetta il taglio di Camera e Senato: «Lavorare per ritrovare equilibrio»
Debora Serracchiani
Debora Serracchiani

UDINE - «Abbiamo fatto un accordo politico con il M5S per far nascere un Governo di salvezza nazionale, abbiamo dovuto fare un compromesso in cui c'era anche questo taglio. Ho rispettato l'impegno preso ma il mio voto è un sì senza entusiasmo». Lo afferma la deputata Debora Serracchiani (Pd), confermando il suo voto favorevole alla riduzione dei parlamentari.

Lavorare per ritrovare equilibrio

«Le garanzie che abbiamo ottenuto e messo nel documento di maggioranza - continua la parlamentare - ci sono molti correttivi imprescindibili, dato che ci sono Regioni in cui la rappresentanza rischia di essere ridotta drasticamente. Non dimentico che il Friuli Venezia Giulia avrà un taglio del 42,9% dei rappresentanti in Senato e che rimane aperta la questione delle minoranze linguistiche». Per Serracchiani «la legge elettorale sarà il luogo in cui dovremo lavorare per ritrovare un equilibrio che adesso non c'è, come sempre accade quando si fanno 'tagli lineari'».