3 luglio 2020
Aggiornato 21:00
Gemona del Friuli

Furti nelle aree di servizio: arrestati un croato e un bosniaco

Intervento delle Polizia stradale che ha fermati i due ladri sull'A23 arrestati per furto e ricettazione e portati nel carcere di Udine
Furti nelle aree di servizio: arrestati un croato e un bosniaco
Furti nelle aree di servizio: arrestati un croato e un bosniaco Polizia di Stato

GEMONA DEL FRIULI - Nella mattinata dell’11 ottobre, personale della Sottosezione Polizia stradale di Amaro, ha tratto in arresto due cittadini stranieri per furto aggravato in concorso: H.N. di 35 anni di origine croata e B.M. di 58 anni di origine bosniaca.

Una pattuglia impegnata nell’ordinaria attività di vigilanza stradale, all’altezza del chilometro 45 dell’autostrada A23, in comune di Gemona del Friuli, intercettava un’autovettura oggetto di una precedente segnalazione; gli occupanti, nel pomeriggio del 10 ottobre si erano resi responsabili di un furto a bordo di un autovettura in sosta nell’area di servizio di Scaligera Est, sull’autostrada A4 a Soave. Gli agenti hanno proceduto con il controllo ritrovando, occultati nel bagagliaio dell’auto, uno zaino di colore nero e un personal computer marca Apple, oggetti sottratti nell’area di servizio.

Inoltre, a bordo del veicolo, gli agenti hanno rinvenuto dei documenti di identità di nazionalità ceca, anch’essi oggetto di furto, nonché un coltellino a serramanico abilmente modificato per essere utilizzato come strumento da scasso. I due stranieri sono stati arrestati per furto e ricettazione e portati nel carcere di Udine.