18 novembre 2019
Aggiornato 09:30
Tavagnacco

Piscina scambiata per una banca: muri abbattuti e danni per 50 mila euro

L'impianto rimarrà chiuso per qualche giorno, in attesa di rimettere un po' di ordine nella struttura
Piscina scambiata per una banca: muri abbattuti e danni per 50 mila euro
Piscina scambiata per una banca: muri abbattuti e danni per 50 mila euro Facebook

TAVAGNACCO - La piscina di Feletto Umberto è finita nel mirino dei ladri. Un colpo, se così si può definire, «esagerato» visto quanto successo, con pareti e vetrate distrutti dai malviventi, che praticamente non hanno portato via nulla.

Un vero disastro quello che si è trovato Massimiliano Panipucci alla riapertura dell'impianto, giovedì mattina. I danni sono ingentissimi e supererebbero i 50 mila euro. L'impianto rimarrà chiuso per qualche giorno, in attesa di rimettere un po' di ordine nella struttura.

I ladri, verso le 4 del mattino, hanno divelto una rete, sfondato una vetrata e abbattuto le pareti che separano spogliatoi e bagni dalla reception. Vandalismo e distruzione fini a se stessi, visto che non è stato trovato nulla da poter rubare.