25 gennaio 2020
Aggiornato 13:30
Palmanova

Notte di lavoro per la terza corsia della A4

In poco più di 13 ore sono stati effettuati una serie di interventi in più tratti dell’autostrada che era stata chiusa al traffico
Notte di lavoro per la terza corsia della A4
Notte di lavoro per la terza corsia della A4 Autovie Venete

PALMANOVA - Notte di lavoro per i tecnici di Autovie Venete e per le maestranze delle ditte impegnate nella realizzazione della terza corsia sulla A4. In poco più di 13 ore (dalle 20 di sabato 19 alle 8.50 di domenica 20 ottobre), sono stati effettuati una serie di interventi in più tratti dell’autostrada che era stata chiusa al traffico.

Varato un cavalcavia, quello di Zavattina, l’ultimo degli 11 che insistono nel terzo lotto (Alvisopoli-Gonars) e nel primo sub-lotto del quarto (Gonars-Nodo di Palmanova); gettata una soletta soletta (il piano d’appoggio dove scorrerà il traffico) del cavalcavia dello svincolo di San Giorgio di Nogaro; stesa la nuova pavimentazione delle rampe di entrata e uscita che dallo svincolo di Latisana si collegano all’autostrada A4 in entrambe le direzioni; rifatta la segnaletica orizzontale e verticale delle stesse rampe; installato un portale segnaletico in prossimità del nodo di Palmanova in direzione Venezia; risanato il manto stradale della rampa che dallo svincolo di Palmanova porta all’asse autostradale in direzione Venezia.

Il nuovo sovrappasso di Zavattina (254 tonnellate di acciaio) è lungo poco più di 90 metri, pesa 125 tonnellata e ospiterà due corsie di marcia da 3,25 metri. Una cinquantina le persone impegnate in questo intervento tra tecnici, saldatori, operatori e operai delle ditte appaltatrici.