18 novembre 2019
Aggiornato 09:00
Il 30 ottobre

Nuovo appuntamento al Club Kristalia

Viaggi e avventure estreme: la Silk Road Mountain Race raccontata da chi la ha percorsa
Nuovo appuntamento al Club Kristalia
Nuovo appuntamento al Club Kristalia Facebook

PRATA DI PORDENONE - Riuscirci è la parola d’ordine! è questo il claim che accompagna l'inizio del nuovo ciclo di incontri curato dal Club Kristalia di Prata di Pordenone e pensato per soddisfare la sete di mondo e di avventura che accomuna i tanti appassionati di viaggio della nostra regione.

L’EVENTO - In programma il 30 ottobre prossimo, l'incontro si preannuncia davvero speciale poiché porterà i partecipanti alla scoperta di una delle imprese «più impossibili» nella quale si sono cimentati degli atleti: stiamo parlando della Silk silk road mountain race, una gara ciclistica a tappa fissa, non supportata, a tappe singole, sulle montagne del Kirghizistan. A raccontarla saranno gli atleti estremi, o finisher, Luca Petrinka ed Eric Scaggiante, forse il più giovane che si è cimentato in una tale impresa, insieme con Jacopo Porreca (brand manager dell'azienda PedALED che ha finanziato il viaggio) e la fotografa Nada Moro che ne ha documentato le fasi. Muoversi lungo rotte poco battute e percorrere spazi impervii capaci di mettere a dura prova se stessi e le proprie capacità di sopravvivenza sono gli elementi che caratterizzano questa esperienza di viaggio estremo.

INGRESSO LIBERO - L'appuntamento, come dicevamo, in programma il 30 ottobre alle 21 al Club Kristalia, è a ingresso libero previa prenotazione (suggerita). Conclusasi lo scorso agosto e durata poco meno di 15 giorni, la Silk silk road mountain race prevede che l'orologio non si fermi mai: tra ghiaia, single, double track e vecchie strade sovietiche abbandonate a se stesse e ben poco asfalto, l'avventura prevede per i suoi Ironman protagonisti l'attraversamento di una distanza di circa 1700 chilometri e ben 27.000 metri di arrampicata. Iniziata a Bishkek, la capitale del Kirghizistan, i partecipanti hanno raggiunto prima il resort Cholpon Ata, quindi il traguardo ultimo che li ha visti vincitori ma, come tipico di questa tipologia di contest sportivo estremo, senza diritto ad alcun premio poiché è contenuto nell'idea stessa di questo viaggio a dir poco «infernale» per la difficoltà e la gravità del percorso. Per informazioni scrivere a info@clubkristalia.it