3 agosto 2020
Aggiornato 19:30
Udine

Al via la «rivoluzione» del porta a porta: si parte con la distribuzione dei bidoncini

Il Sindaco, Pietro Fontanini: «Sono certo che i cittadini udinesi sapranno capire e apprezzare il nuovo sistema»
Al via la 'rivoluzione' del porta a porta: si parte con la distribuzione dei bidoncini
Al via la 'rivoluzione' del porta a porta: si parte con la distribuzione dei bidoncini

UDINE - «Con un incredibile impegno, concentrato particolarmente in questi ultimi mesi e da parte di tutti all’interno della nostra azienda, la qualità del progetto 'casa per casa' si è alzata ulteriormente», esordisce il direttore di Net Massimo Fuccaro, commentando l’imminente avvio del nuovo servizio di raccolta dei rifiuti urbani a Udine. La raccolta vera e propria inizierà il 2 dicembre, ma già da lunedì 28 ottobre è cominciata la distribuzione dei bidoncini.

Un lavoro di ascolto sul territorio

«Net, grazie a una enorme prova di forza e squadra ,è riuscita a razionalizzare e ottimizzare l'organizzazione del 'casa per casa', rendendo ancora più a misura di tutti i cittadini questo importante servizio pubblico - spiega Fuccaro -. Una delle fasi determinanti, per arrivare a questo importante 'upgrade' del servizio è stata sicuramente quella dell’ascolto dei cittadini, delle attività economiche, dei comitati di quartiere, degli amministratori condominiali, insomma di tutte le parti sociali comprese quelle politiche, anche le più critiche, aspre e scettiche nei confronti nel progetto 'casa per casa', il tutto condiviso con l’amministrazione comunale. Abbiamo recepito in questa ulteriore evoluzione, congiuntamente al sindaco e alla giunta, numerosi suggerimenti e trovato risoluzioni ad alcune criticità segnalateci a voce, durante gli incontri con la popolazione, a mezzo stampa, social, email, ecc. Con l’evoluzione del 'casa per casa' forniremo un servizio di raccolta differenziata tra i più elevati a livello nazionale ed europeo», assicura Fuccaro. «Nessuno, ripeto nessuno, verrà lasciato indietro. Net è a completa disposizione della città di Udine».

Le novità del servizio

Le maggiori variazioni qualitative implementate da Net, e fornite dallo stesso direttore, sono davvero importanti rispetto al progetto iniziale del 6 maggio scorso: gli imballaggi di plastica e di carta/cartone verranno raccolti con cadenza settimanale anziché a cadenza quindicinale come previsto inizialmente; le prese/raccolte del 'verde da sfalci e piccole potature' sono praticamente raddoppiate con un servizio domiciliare gratuito esteso per tutto l'anno anziché nel solo periodo estivo come previsto inizialmente: 800 prese/raccolte nell’arco della settimana, nel periodo che va dal 1° aprile al 31 ottobre; 500 prese/raccolte nell’arco della settimana, nel periodo che va dal 1° novembre al 31 marzo. E' stato attivato uno specifico servizio bisettimanale per la raccolta domiciliare gratuita di pannolini e pannoloni. Ricalibrato e omogeneizzate le giornate di raccolta - a ogni giorno della settimana corrisponderà un solo tipo di rifiuto e quindi associato al rispettivo colore del contenitore - semplificando e migliorando ulteriormente il servizio in favore delle utenze. «Il tutto senza intaccare di un solo euro il piano economico finanziario iniziale approvato dalla giunta comunale a maggio» ci tiene a sottolineare il presidente Alessandro Cucchini. «Net ha investito moltissimo sul sistema 'casa per casa' con l’auspicio futuro possa diventare un modello anche negli altri comuni della regione.»

Le parole di Fontanini

Soddisfazione anche da parte del sindaco Pietro Fontanini che sottolinea come «con il nuovo piano delle frequenze di raccolta dei vari materiali siamo andati ad affinare ulteriormente un metodo che permetterà alla nostra città di raggiungere livelli di differenziazione dei rifiuti tra i massimi in Italia. Sono certo che, a dispetto delle iniziali perplessità manifestate da alcuni, i cittadini udinesi sapranno capire e apprezzare il nuovo sistema, dimostrando ancora una volta una sensibilità civica e una coscienza ambientale tale da rendere la nostra città un modello di sostenibilità e di efficienza». Ci saranno inoltre i libretti informativi personalizzati (stampati su carta certificata FSC) suddivisi per circoscrizione, tra utenze domestiche e non domestiche con istruzioni semplici e chiare del sistema 'casa per casa'. Tutti i libretti avranno inoltre al loro interno un vademecum del corretto conferimento dei rifiuti redatto ad hoc. Infine, Net strizza pure l’occhio al digitale, con l’App 'casa per casa', che sarà disponibile e attiva dal primo dicembre 2019. «Il casa per casa sarà, dunque, a portata di mano», concludono Cucchini e Fuccaro.