8 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Udine

Udinese e Spal termina a reti inviolate. Musso salva i bianconeri

In pieno recupero l'estremo difensore argentino salva il risultato parando un rigore
Udinese e Spal termina a reti inviolate. Musso salva i bianconeri
Udinese e Spal termina a reti inviolate. Musso salva i bianconeri

UDINE - Finisce 0-0 il match della Dacia Arena tra Udinese e Spal, valido per la 12^ giornata della Serie A Tim. 
Udinese e Spal giocano a specchio utilizzando il modulo 3-5-2. Gotti conferma Nuytinck in difesa, Semplici si affida alle giocate di Floccari in attacco.

Al 3' Larsen entra entra in area di rigore serve Nestorovski che calcia di prima intenzione e Berisha si salva con l'aiuto del palo. Al 15' Floccari pericoloso. Bella palla di Kurtic per l'attaccante, ma Nuytinck ci mette una pezza e devia la conclusione in angolo del 10 emiliano. Poi super Musso salva sul colpo di testa da corner di Kurtic. Al 18' azione sull'asse De Paul-Mandragora, con il n. 38 che calcia in porta trovando pronto Berisha alla parata ma sulla respinta lo stesso Mandragora non trova la giusta coordinazione e la conclusione va alta sulla trasvresa.  Al 23' spunto pregevole di Okaka che in area di rigore della Spal semina panico ma al momento di concludere a rete viene murato da un difensore avversario e l'azione sfuma. Minuto numero 30. Diagonale di Strefezza, palla vicina al palo. Al 35' suggerimento di Jajalo per Sema, scatto sulla fascia dello svedese, palla all'indietro per l'accorrente De Paul ma Felipe riesce, con gli scarpini, a deviare in angolo. Al 43' guizzo di Floccari in area di rigore, conclusione verso la porta ma Ekong ammortizza la palla che finsce tra le braccia di Musso.

Nella ripresa al 49' mezzo pasticcio di Berisha con i piedi, per poco non ne approfitta Okaka. Al 59' splendida giocata di De Paul dal limite, il tiro a giro sfiora la traversa. Ancora Udinese sospinta da un pubblico caldissimo. Al 73' azione bellissima sull'asse De Paul-Lasagna con il bianconero che rimette la palla di area per Okaka, ma Tomovic interviene in extremis e mette in angolo. Tre minuti dopo conclusione di Reca dalla distanza, palla che non impensierisce Musso. I bianconeri insistono e al 77' Mandragora va vicino al gol, tiro in diagonale e palla che accarezza il palo. Nel finale all'87' fucilata di Kurtic dalla distanza, Musso è sulla traiettoria. Poi al 95' Cionek calcia a rete, la palla colpisce le mani di Sema. L'arbitro Massa consulta la Var e assegna il rigore agli emiliani. Dal dischetto calcia Petagna ma Musso intuisce la traiettoria e para la conclusione dagli 11 metri. 
Al 98' Massa manda le squadre negli spogliatoi mentre la Dacia Arena acclama Musso, autore della parata decisiva su Petagna. Ora la sosta, poi tra 15 giorni la trasferta di Genova contro la Sampdoria.