8 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Meteo FVG

Ondata di maltempo: l'allerta meteo da «giallo» diventa «arancio»

Critica la situazione a Marano, Grado e Lignano per l'acqua alta e le mareggiate
Ondata di maltempo: l'allerta meteo da 'giallo' diventa 'arancio'
Ondata di maltempo: l'allerta meteo da 'giallo' diventa 'arancio'

UDINE - L'allerta meteo da gialla diventa arancio per le zona di Udine, della bassa friulana e della provincia di Trieste. La pioggia continua a cadere in maniera abbondante un po' su tutta la Regione e la protezione Civile Fvg ha aggiornato lo stato di allarme prolungandolo fino alle 18 di mercoledì 13 novembre. Critica la situazione a Marano, Grado e Lignano per l'acqua alta e le mareggiate.

Situazione attuale

Sulla Regione nelle ultime ore si sono registrate piogge da abbondanti ad intense specie sulle Prealpi Carniche ed in Carnia con cumulati complessivi fra 50-80 millimetri, la quota neve intorno a 1.800 metri sulle Prealpi, 1.200-1.500 metri sulle zone più interne della Carnia e del Tarvisiano. Sulla costa ha soffiato forte la Bora, ma attualmente è in calo. Segnalata acqua alta sulla costa con valori decisamente superiori a quelli previsti dai modelli di simulazione.

Le previsioni

Nelle prossime ore della notte è confermato l’approfondimento del minimo barico secondario sulla Laguna di Venezia centro-meridionale, che poi nella notte andrà spostandosi verso le Prealpi Venete. Sono attesi fino alle prime ore di mercoledì: vento forte a tutte le quote, da sud-est oltre i 1.500-2.000 metri e da est-nordest Bora nei bassi strati, con raffiche intorno a 100-110 km orari sulla costa, poi in calo; un proseguimento delle precipitazioni, a carattere intermittente nella notte, da abbondanti a intense, probabilmente più estese su pianura e costa poi nella mattinata di mercoledì.
Nevicate con quota in calo nella seconda parte della notte fino a 1.300 metri circa sulle Prealpi, 800-1.000 metri sulle zone alpine più interne. Ancora acqua alta sulla costa nella mattinata di giovedì.