8 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Serie A2

OWW Udine, questa volta l'ultimo quarto è dolce: battuta Montegranaro

​​​​​​​L'incontro con i marchigiani ha avuto due facce: in pericoloso equilibrio per i primi due quarti ed in discesa nei secondi 20' di gioco
OWW Udine, questa volta l'ultimo quarto è dolce: battuta Montegranaro
OWW Udine, questa volta l'ultimo quarto è dolce: battuta Montegranaro

UDINE - L'Old Wild West si scrolla di dosso la 'scimmia' di tre sconfitte consecutive e torna alla vittoria, tra le mura amiche del Carnera, battendo l'XL Extralight Montegranaro per 88 a 75.
L'incontro con i marchigiani ha avuto due facce: in pericoloso equilibrio per i primi due quarti ed in discesa nei secondi 20' di gioco, quando i friulani - con, all'opera  il terzetto made-in-Friul Antonutti, Zilli e Nobile - hanno toccato il massimo vantaggio di +24 (79-55) ad inizio ultimo quarto chiudendo di fatto il match.

Nei primi due quarti, Udine, che schierava per la prima volta, dall'inizio, il giovane Jerkovic nello spot di «4», aveva potuto contare sull'ottimo inizio di Beverly. Davanti a Thompson, secondo rimbalzista del campionato, il lungo bianconero aveva segnato subito 8 punti, prima di essere richiamato in panchina al 2o fallo commesso. L'OWW non aveva saputo capitalizzare il vantaggio conseguito (11-4) e si era presto lasciata riacciuffare dagli ospiti, maggiormente reattivi a rimbalzo e con una coppia di americani (oltre a Thompson, l'ala piccola Thomas che viaggiava a 22 punti di media ad incontro) di grande classe.

Terminati sul -1 i primi due quarti, l'OWW ha cambiato decisamente faccia nella ripresa provando subito la «spallata» con Antonutti, autore dei primi 8 punti dell'APU, intervallati da una stoppata siderale di Beverly su Thomson. Il +5 friulano (49-44) è stato, però, anche questa volta assorbito da Montegranaro che ha recuperato il gap con i canestri di Mastellari e Palermo. Dopo il 55 a 51 siglato ai liberi da Thomas, l'Apu ha realizzato il break decisivo di 12 a 0 con i canestri da sotto di Zilli e le «zingarate» di un ispirato Amato, mentre Nobile, entrato al posto di un involuto Cromer, è riuscito a fermare brillantemente lo spauracchio Thomas. Il +16 del 30' (67-51) è diventato +24 ad inizio di ultimo quarto (79-55), prima che, negli ultimi minuti di 'garbage time', gli ospiti riuscissero a ridurre lo svantaggio con alcune iniziative di Palermo e Mastellari.

Sono così arrivati 2 punti importantissimi in classifica che permettono all'OWW di riposizionarsi nelle posizioni importanti di classifica. Mercoledì, alle ore 20.30, i bianconeri torneranno a calcare il parquet del Carnera dove ad attenderli ci sarà l'Andrea Costa Imola.
 

Apu Old Wild West Udine - XL Extralight Montegranaro 88-75 (20-21, 41-42, 67-51)
Apu Old Wild West Udine: Andrea Amato 16 (4/6, 2/6), Gerald Beverly 15 (6/9, 0/0), Giacomo Zilli 14 (5/8, 0/0), Michele Antonutti 14 (2/4, 3/3), Riccardo Cortese 11 (4/5, 1/3), Agustin Fabi 7 (1/2, 1/2), Mihajlo Jerkovic 6 (0/1, 2/5), Vittorio Nobile 3 (0/2, 0/0), T.j. Cromer 2 (1/3, 0/4), Lorenzo Penna 0 (0/1, 0/2), Daniel Ohenhen osasenaga n.e., Matteo Minisini n.e.. All. Ramagli.
Tiri liberi: 15 / 18 - Rimbalzi: 33 8 + 25 (Gerald Beverly, Giacomo Zilli, Mihajlo Jerkovic 6) - Assist: 18 (Andrea Amato 4)
XL Extralight Montegranaro: James Thompson iv 16 (8/14, 0/0), Matteo Palermo 15 (3/8, 3/5), Aaron Thomas 13 (4/8, 0/1), Martino Mastellari 12 (3/6, 2/5), Valerio Cucci 9 (3/5, 1/4), Davide Bonacini 4 (2/3, 0/1), Luca Conti 4 (2/2, 0/0), Michele Serpilli 2 (1/3, 0/3), Gabriele Miani 0 (0/0, 0/0), Matteo Berti n.e.. All. Ciani.
Tiri liberi: 5 / 10 - Rimbalzi: 34 9 + 25 (James Thompson iv 11) - Assist: 17 (Matteo Palermo, Aaron Thomas 6)