8 dicembre 2019
Aggiornato 01:00
Udine

Friuli Doc fuori dagli eventi «top» della Regione: il Pd va all'attacco

Per la consigliera Mariagrazia Santoro, il capoluogo friulano «sta perdendo sempre più terreno nello scacchiere regionale»
Friuli Doc fuori dagli evebti 'top' della Regione: il Pd va all'attacco
Friuli Doc fuori dagli evebti 'top' della Regione: il Pd va all'attacco Ufficio Stampa

UDINE - "Da città virtuosa, Udine sta perdendo sempre più terreno nello scacchiere regionale. Quello che rimane evidente è la debolezza del sindaco Fontanini che si fa scaricare dai suoi stessi compagni di partito in Regione, a sua insaputa». A dirlo è la consigliera regionale del Pd, Mariagrazia Santoro commentando l'esclusione di Friuli Doc dagli eventi top per il turismo regionale.

«Solo un paio di mesi fa, al termine dell'evento, abbiamo sentito il sindaco di Udine proclamare i magnifici risultati dell'edizione 2019. Oggi stride in maniera forte come il milione di presenze non sia bastato per riuscire a ribadire la valenza attrattiva che Friuli Doc ha sempre avuto». Secondo Santoro, «questa esclusione dimostra come la città di Udine non stia sviluppando nessun progetto insieme alla Regione e tira a campare, quando invece dovrebbe essere riferimento per tutto il Friuli».

Infine, conclude l'esponente dem, «accanto a Udine c'è un intero territorio da promuovere: va ricordato a PromoTurismo Fvg che il Friuli Venezia Giulia ha già un modello vincente legato alla valorizzazione del paesaggio e della montagna. Si tratta della collaborazione della Regione con la filiera del Legno Fvg e l'architetto Stefano Boeri, con la realizzazione e l'esposizione di Radura che ha esordito proprio al fuori salone nella settimana del Design di Milano nel 2016».