25 gennaio 2020
Aggiornato 13:30
Friuli

Fedriga: «D'Aronco e Brollo protagonisti storia territorio»

Lo afferma il governatore Massimiliano Fedriga a margine del funerale dell'identitario friulano D'Aronco al quale, faranno seguito le esequie del già arcivescovo di Udine
Il Presidente della Regione FVG, Massimiliano Fedriga
Il Presidente della Regione FVG, Massimiliano Fedriga ANSA

UDINE - «L'ultimo saluto a Gianfranco D'Aronco e a monsignor Pietro Brollo è anche l'occasione per riconoscere che, al termine di un lungo percorso, entrambi hanno conquistato un posto importante nella storia del Friuli Venezia Giulia e, in particolare, di un Friuli che li ha visti nascere, crescere e incidere sulla vita dell'intera comunità». Lo afferma il governatore Massimiliano Fedriga a margine del funerale dell'identitario friulano D'Aronco al quale, faranno seguito le esequie del già arcivescovo di Udine.

«Va riconosciuto al professore e al politico D'Aronco, uno dei padri ispiratori dell'Università di Udine, di avere vissuto con l'autonomia del Friuli nel cuore, trasformandola - commenta Fedriga - in una battaglia portata avanti ancora prima che nascesse l'attuale Regione. La sua ampia e capillare conoscenza di questa terra e della sua gente - aggiunge il governatore - ha contribuito alla costruzione di una cultura locale che riconosce la ricchezza di diversità linguistiche, e non solo, che ci caratterizzano».

«Il Friuli e l'intera regione - evidenzia Fedriga - ricorderanno monsignor Brollo come un uomo di Chiesa che, nei momenti più delicati, da arcivescovo di Udine volle e seppe mantenere un importante e sensibile equilibrio a beneficio del dialogo e dell'ascolto, privilegiando la ricomposizione alla frattura. Il suo amore per la montagna e per la gente che ci vive - conclude il governatore - lo hanno reso autorevole testimone di valori che il Friuli Venezia Giulia ritrova in una straordinaria risorsa da valorizzare».