26 luglio 2021
Aggiornato 16:00
Questura di Udine

La Polizia rintraccia e arresta latitante romena

La 34enne deve scontare una pena di 4 anni e 6 mesi per furto in abitazione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale

UDINE - Nella giornata del 4 dicembre, personale della Questura di Udine, in collaborazione con quello della Polizia di Frontiera di Roma Fiumicino, ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione, emesso alla fine dell’agosto 2019 dalla Procura di Udine, nei confronti della 34enne, cittadina rumena. La donna deve scontare una pena di 4 anni e 6 mesi, emessa a seguito di più condanne, emesse dal Tribunale del capoluogo friulano, per furto in abitazione, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale avvenuti nel marzo 2015.

Nella prima circostanza, la donna, unitamente a un uomo, si rendeva responsabile di un furto in un’abitazione, dove, approfittando dell’invalidità di un uomo 73enne, si impossessava con destrezza di una catenina e un orologio d’oro. Il giorno 06 marzo, i medesimi, a bordo di un veicolo, venivano fermati per un controllo. Mentre il personale procedeva all’identificazione riuscivano a risalire sul veicolo e a darsi alla fuga, percorrendo un tratto in contromano dell’autostrada verso il confine di Stato con l’Austria. Il 24 ottobre scorso la ricercata è stata rintracciata a Valces in Romania, dove sono scattate le manette in esito al dispositivo della Procura udinese. La donna è stata già portata nel carcere di Roma Rebibbia.