25 gennaio 2020
Aggiornato 12:00
Violenza calcio

Tifosi friulani vanno a caccia degli ultrà napoletani: interviene la Polizia

E' accaduto dopo la partita di sabato sera. Il gruppetto di friulani ha tentato di raggiungere l'area dedicata ai partenopei, nei pressi dell'uscita della Curva Sud
Tifosi friulani vanno a caccia degli ultrà napoletani: interviene la Polizia
Tifosi friulani vanno a caccia degli ultrà napoletani: interviene la Polizia Diario di Udine

UDINE - Dieci tifosi dell'Udinese sono finiti nei guai per aver tentato, dopo la partita di sabato sera, di entrare in contatto con gli ultrà del Napoli. Solo l'intervento delle forze dell'ordine, presenti e preparate per affrontare situazioni di questo genere (la partita era considerata ad alto rischio viste le ruggini tre le due tifoserie) ha evitato il peggio.

Il gruppetto di friulani ha tentato di raggiungere l'area dedicata ai partenopei, nei pressi dell'uscita della Curva Sud. Di mezzo però si sono messi gli agenti di polizia del secondo reparto mobile di Padova e dai carabinieri del quarto battaglione veneto di Mestre, bloccando sul nascere il tentativo di scontro.

A finire nei guai sono stati quattro udinesi, un austriaco, un vicentino, un latisanese, due trevigiani e un pordenonese, residente a San Vito al Tagliamento, tutti tifosi bianconeri. Qualcuno ha già precedenti penali. Hanno tutti un'età compresa tra i 18 e i 34 anni. Nei loro confronti è probabile venga decisa la misura del Daspo sportivo.