30 marzo 2020
Aggiornato 00:00
Udine

Il Comune dona il sigillo della città a don Larice

Il sindaco Fontanini: "Un modo per esprimere a lui e a tutti i collaboratori del Centro Solidarietà Giovani 'Giovanni Micesio' la gratitudine della nostra comunità"
Il Comune dona il sigillo della città a don Larice
Il Comune dona il sigillo della città a don Larice Comune di Udine

UDINE - «Il conferimento del sigillo della città di Udine a don Larice rappresenta un modo per esprimere a lui e a tutti i collaboratori del Centro Solidarietà Giovani 'Giovanni Micesio' la gratitudine della nostra comunità per l’impegno, la dedizione e la passione con cui da decenni si occupano dei giovani più fragili e quindi maggiormente esposti al rischio di perdersi e di cadere in quell’illusione fatale che è la droga». Lo ha dichiarato il sindaco di Udine Pietro Fontanini al momento della consegna del sigillo della città a don Larice.

«Ed è proprio contro rischio di uno smarrimento, sia esso esistenziale, valoriale o sociale, che don Larice combatte ogni giorno coinvolgendo e responsabilizzando gli ospiti della struttura, facendo loro percepire la propria utilità attraverso il lavoro e il proprio valore come persone e diventando in questo modo un vero e proprio punto di riferimento per l’intera cittadinanza udinese», ha concluso Fontanini.