26 novembre 2020
Aggiornato 08:30
Udine / Urbanistica

Cambia volto il piazzale davanti alla stazione dei treni

L’obiettivo della nuova opera, che avrà un costo di poco inferiore ai 300 mila euro, è migliorare la sicurezza dei pedoni e abbattere le barriere architettoniche

UDINE - Il piazzale davanti alla stazione ferroviaria di Udine cambia volto. L’annuncio è del vicesindaco Loris Michelini, che ha illustrato il progetto durante la consueta conferenza stampa post giunta. L’obiettivo della nuova opera, che avrà un costo di poco inferiore ai 300 mila euro, è migliorare la sicurezza dei pedoni e abbattere le barriere architettoniche.

Due lotti distinti

Come previsto dal progetto redatto dall'architetto Fiorella Honsell (e approvato martedì in giunta), si interverrà innanzitutto nel rifacimento del marciapiedi davanti alla stazione, con il ripensamento delle aree per la sosta dei bus, il posteggio dei taxi, la sosta breve delle auto e gli attraversamenti pedonali. In una seconda fase, ci si occuperà del rifacimento dell’arredo urbano davanti alla stazione, con la creazione di una porta urbana all’imbocco di via Roma.

Via i parcheggi

I lavori dovrebbero iniziare in estate, al termine dell’anno scolastico. Come ha spiegato Michelini, al posto degli attuali tre attraversamenti pedonali, ne sarà ricavato soltanto uno, «più sicuro, illuminato e dotato anche di un semaforo pedonale». Tolti i parcheggi a ridosso dell’ingresso della stazione, ci si appoggerà al parcheggio accanto ai binari gestito da Metropark, dove sono disponibili 280 posti auto. Per consentire una fruizione veloce dell’area, il primo quarto d’ora di sosta sarà gratuito.