30 marzo 2020
Aggiornato 00:30
Udine

Pugno duro del Comune: niente più alcol in strada in borgo stazione

Sabato 21 dicembre entra in vigore l'ordinanza voluta dall'assessore Alessandro Ciani
Pugno duro del Comune: niente più alcol in strada in borgo stazione
Pugno duro del Comune: niente più alcol in strada in borgo stazione Comune di Udine

UDINE - «Un segnale importante per il quartiere delle magnolie». Così l'assessore comunale alla Sicurezza, Alessandro Ciani, definisce l'ordinanza anti-alcol firmata dal vicesindaco Loris Michelini, in vigore a partire da sabato 21 dicembre.

«Il Comune di Udine ha adottato un'ordinanza che vieta il consumo di bevande alcoliche nella pubblica via (al di fuori dei pubblici esercizi e delle loro pertinenze) in questo quartiere e in alcune vie limitrofe - spiega Ciani -. Tanti cittadini e le forze dell'ordine ci segnalano bivacchi, gruppi di persone (soprattutto stranieri e richiedenti asilo) che passano le loro giornate a ubriacarsi (comprando alcolici a basso costo soprattutto nei market etnici), urlare, fare risse e turbare la quiete di questa zona della nostra città. Ora diciamo basta».

"Per chi trasgredisce - chiude Ciani - multa da 100 a 600 euro e sequestro della merce. Entro febbraio inseriremo questa norma, insieme al Daspo urbano, nel regolamento di polizia urbana».