24 novembre 2020
Aggiornato 15:30
CIVIDALE DEL FRIULI -

Tondo su Ar: «Nel 2020 saremo protagonisti. Nessun apparentamento in vista»

Confermato l'appoggio al presidente Fedriga. Il movimento scalda i motori in vista delle amministrative

CIVIDALE DEL FRIULI - Dialogo aperto con tutte le forze politiche che compongono il centrodestra, ma nessun ‘apparentamento’ in vista. E’ il messaggio che il presidente di Autonomia Responsabile Fvg, Renzo Tondo, ha voluto lanciare da Cividale del Friuli durante il consueto brindisi pre-natalizio. Insieme all’ex governatore, ad accogliere iscritti e simpatizzanti del movimento, c’erano la coordinatrice Fvg Giulia Manzan, il suo vice Edoardo Quaglia e il consigliere regionale Beppino Sibau.

«Ar resta fedele al presidente Massimiliano Fedriga – afferma Tondo –. Il movimento ha attraversato momenti difficili dopo le elezioni regionali, perdendo per un soffio il secondo consigliere e mancando la rappresentanza in giunta, ma li abbiamo superati. Il gruppo è rimasto compatto e unito, e ora ci sono nuove persone che si avvicinano a noi, con la componente giovane che resta uno dei nostri valori aggiunti». Tondo a tal proposito ha voluto ricordare i ruoli di rilievo dati a due esponenti della nuova generazione di Ar, Manzan a Udine, dov’è stata nominata assessore in Comune, e Quaglia a livello regionale, con il ruolo di vicecoordinatore del movimento.

«Insieme a Sibau – continua Tondo – continuiamo a portare avanti la costruzione di una classe dirigente per la politica del domani, con la certezza che qualità e competenza siano elementi che pagano sempre». Il 2020 sarà un anno importante per la politica regionale, con molti Comuni che andranno al voto, e quindi anche per Ar. «Dialogheremo con tutti all’interno della coalizione di centrodestra – assicura la coordinatrice Fvg Manzan – mantenendo sempre la nostra autonomia ed esercitando un ruolo di primo piano nella definizione delle strategie politiche in vista delle imminenti elezioni amministrative».