25 febbraio 2020
Aggiornato 17:00
Il caso

Festa grande a Pradamano in una villa privata. Scattano le proteste

Musica a tutto volume e schiamazzi fino alle 7 del mattino, con un gran finale caratterizzato da uno spettacolo di fuochi d'artificio
Festa grande a Pradamano in una villa privata. Scattano le proteste
Festa grande a Pradamano in una villa privata. Scattano le proteste Carabinieri

PRADAMANO - Musica a tutto volume e schiamazzi fino alle 7 del mattino, con un gran finale caratterizzato da uno spettacolo di fuochi d'artificio. Ma i vicini si lamentano e fioccano le denunce. Al centro di questo caso finisce una famiglia rom che abita in una villa di via Udine, a Pradamano.

Nelle ultime settimane sarebbero state almeno tre le feste organizzate dalla famiglia, e ogni volta i vicini prima hanno avvisato le forze dell'ordine, con l'intervento di carabinieri e polizia, poi hanno presentato una denuncia. L'ultimo episodio della serie si è verificato la vigilia di Natale.

Una vicenda che ha sollevato polemiche anche sul gruppo Facebook 'Sei di Pradamano se..'. Qualche cittadino si sta organizzando per presentare una denuncia collettiva alle forze dell'ordine per disturbo della quiete pubblica. E' stato coinvolto anche il sindaco Enrico Mossenta, che ha effettuato un sopralluogo alla villa nelle serate più 'movimentate'. Primo cittadino che, sempre sui social, è stato accusato da chi vive nella villa finita nel mirino, di non aver mai voluto affrontare la questione a quattr'occhi.