18 gennaio 2021
Aggiornato 08:30
Cividale

Presepe in una barca: la protesta di Forza Nuova

Steso davanti al Duomo di Cividale uno striscione con la scritta «Noi per la Tradizione, Voi per l'invasione»

CIVIDALE DEL FRIULI - Dopo un anno dall'iniziativa del parroco della parrocchia di San Quirino a Udine di far nascere Gesù Bambino la notte di Natale su una zattera, quest'anno fa discutere il presepe del Duomo di Cividale. Infatti, il prete della città ducale ha scelto di far nascere Gesù all'interno una barca. Per questo i militanti di Forza Nuova, capitanati dal segretario provinciale di Udine Federico Corso, hanno steso davanti al Duomo di Cividale (dove si trova il presepe) uno striscione nella notte tra domenica e lunedì con la scritta 'Noi per la Tradizione, Voi per l'invasione'.

ll segretario provinciale Federico Corso, con tutto il movimento politico della provincia va in difesa della tradizione contro la chiesa: «Questa notizia ha dell'assurdo - commenta Corso - una Chiesa progressista, dimentica troppo spesso i nostri connazionali, andando a supportare tesi immigrazioniste, arrivando al punto di stravolgere una delle figure più sacre della vera Chiesa tradizionale come in questo caso. Questa politica immigrazionista portata avanti dal Governo e dalla Chiesa sta portando il Paese in un baratro: con la crisi, la perdita di posti di lavoro degli italiani,la crisi di valori. Da quando l'afflusso di migranti si è alzato, anche in Regione abbiamo visto un aumento dello spaccio, degli abusi e delle aggressioni».

«La Chiesa non dovrebbe fare propaganda immigrazionista, - conclude Corso - dovrebbe invece starsene fuori e mantenere la tradizione invariata, viva, senza modificare niente e senza usare per scopi propagandistici la figura di Nostro Signore».