21 settembre 2020
Aggiornato 06:00
Fvg

Nell'ultima notte dell'anno tante le persone al lavoro per la viabilità autostradale

Complessivamente una trentina di persone che sanno di poter essere chiamate in caso di criticità

UDINE - C’è chi festeggia in casa, chi sceglie le piste da sci, chi parte per mete lontane e chi lavora. E’ davvero lungo l’elenco delle persone che trascorrono la notte dell’ultimo giorno dell’anno al lavoro, impegnati a garantire i servizi, l’assistenza, la protezione, la sicurezza.

Anche in Autovie Venete, concessionaria autostradale, il 31 dicembre sono tanti quelli in servizio, una parte presenti fisicamente, una parte 'reperibili', perché – in caso di necessità – il loro intervento deve essere tempestivo. Sono reperibili i tecnici degli impianti, gli operai della manutenzione stradale, i tecnici dell’ambiente, gli operatori della viabilità invernale. Complessivamente una trentina di persone che sanno di poter essere chiamate in caso di criticità.

E poi ci sono oltre un centinaio di persone presenti fisicamente, tra esattori, ausiliari al traffico, operatori della sala radio e responsabili dei diversi servizi. Un piccolo 'esercito' indispensabile al funzionamento della rete autostradale che darà il benvenuto al nuovo anno dalla sua postazione lavorativa.